Interventi articles

ns.jpg

Aspettando le politiche pubbliche per il Sud

Aspettando le politiche pubbliche per il Sud

Proprio nelle settimane in cui la discussione sulla politica economica del governo per il Mezzogiorno era particolarmente intensa, la Banca d’Italia ha pubblicato uno studio molto ampio e interessante che ricostruisce puntualmente teorie e fatti dell’intervento pubblico nel Sud nell’ultimo decennio. Provo a sintetizzare: Il Sud ha recuperato leggermente il divario rispetto al Nord, divario che alla

bretton-wood.jpg

A comprehensive approach to reform the governance of the Bretton Wood Institutions

How do you transform the IMF, an institution until recently widely criticized for its lack of legitimacy and representativeness, “on the verge of irrelevance” into the premier tool of the international community to fight the global crisis ? Simply by throwing behind it the full support of the world leaders. How do we ensure that

tshwe.jpg

La parola al generale Than Shwe

Flavio Parrinello è stato il primo a suggerire a Crusoe.it un argomento di discussione. Ecco cosa ci ha scritto il primo agosto scorso. Dopo aver visto il G8 alla televisione, mi sono chiesto se sarebbe interessante organizzare una riunione fra i paesi più poveri del mondo e il più ricco. Ogni continente potrebbe avere un

ingr.jpg

La riforma della legge di contabilità pubblica: i 10 punti innovativi

Il tema della riforma delle regole di contabilità pubblica ha attraversato in modo “carsico” il dibattito sulla finanza pubblica, emergendo talvolta con virulenza durante la sessione di bilancio per poi spesso sparire subito dopo la sua conclusione. Aldilà del dibattito politico, una “manutenzione” delle regole che governano la redazione e la presentazione dei conti pubblici

folonstudi-settore.jpg

Studi di settore in cerca di futuro

Appare più che giustificata la riflessione apertasi nelle scorse settimane sulla stampa specializzata circa il futuro degli studi di settore1, ovvero lo strumento di misurazione del ricavo individuale annualmente conseguito dal popolo delle partite Iva (professionisti e imprese sotto i 5 milioni circa di volume d’affari)2. Non c’è dubbio, infatti, che nel corso degli ultimi

astr.jpg

In difesa dello Stato regolatore, contro il neostatalismo di ritorno

La crisi finanziaria e la recessione economica che dagli Stati Uniti si è propagata nel mondo ha spazzato via molte certezze. La prima è il fondamentalismo di mercato, cioè l’idea che l’economia privata generi spontaneamente il proprio ordine. Lo Stato deve soltanto offrire una cornice minima di regole (validità dIn dei contratti, protezione giudiziale dei

Top