Interventi articles

280009.jpg

Un passo nell’ignoto? Speriamo di no, ma molti dubbi e si deve agire presto

Un passo nell’ignoto? Speriamo di no, ma molti dubbi e si deve agire presto

  È difficile commentare a caldo il risultato elettorale. Non vogliamo formulare giudizi che sicuramente non ci competono. Ma resta l’interrogativo su quello che succederà al nostro paese. In questa situazione, per cercare di capire, quando ancora gli elementi di valutazione sono imperfetti e incompleti, un interessante spunto di riflessione è offerto dagli osservatori esteri.

tarantino.jpg

Dietro la favola c’è la realtà: da Pulp Fiction a Django Unchained

I film di Tarantino fanno di tutto per sembrare senza filo e senza senso, soprattutto a chi vi si imbatta per la prima volta. Estetica pura, cervelloticità sposata al paradosso, personaggi e caratteri estremi per lasciare il segno nelle immaginazioni. Ma così non è. C’è un “filo rosso” che collega la maggior parte dei suoi

pallottoliere.jpg

Impostare su basi realistiche la politica di bilancio della nuova legislatura

Invale nel dibattito e nella fissazione degli obiettivi di bilancio pubblico l’abitudine a misurare spese ed entrate in quota di Pil, piuttosto che nei valori assoluti. L’analisi in termini di quote ha però significato solo se il Pil cresce, ossia in quelle che dovrebbero essere le condizioni di normale funzionamento del sistema economico.   Dal

sapienzaroma.jpg

Università e Ricerca, le emergenze del sistema. Commento alla recente Dichiarazione del CUN.

1.   La Dichiarazione   La recente Dichiarazione del Consiglio Universitario Nazionale (Dichiarazione per l’università e la ricerca, le emergenze del sistema, MIUR gennaio 2013) merita qualche commento, poiché è stata ripresa dalla stampa con enfasi. Il CUN è organismo elettivo di rappresentanza del Sistema Universitario presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e, con

bolla-immobiliare.jpg

La bolla immobiliare cerca casa

Nella rilevazione di fine 2012 sui prezzi degli immobili nei principali paesi sviluppati spiccano due notizie: l’andamento positivo della Germania, che contrasta con quello dei principali paesi europei, e il recupero degli Stati Uniti dove il settore sembra avviato verso una nuova fase espansiva del ciclo.     Per la prima volta negli ultimi anni

germania-bullone.jpg

Produzione e ordinativi industriali in Europa

I problemi dell’industria non riguardano solo l’Italia (cfr. articolo precedente). Da tutta Europa giungono segnali di difficoltà e indebolimento, che da qualche mese non risparmiano neppure la Germania.   La produzione   Il dato peggiore per la produzione industriale[1] è della Spagna, che a Novembre 2012, fa registrare un -30 p.p. rispetto al pre crisi

Top