welfare-1

La flessibilità, le pensioni e i diritti acquisiti: dobbiamo partire dal conflitto generazionale

di Mauro Marè I diritti acquisiti sono una costante del dibattito pensionistico e sul welfare e sono al centro del tema dell’equità tra le generazioni: come distribuire i costi sugli attivi per finanziare le pensioni dei non attivi? È giunto il tempo di fare chiarezza, si deve definire l’ambito di questi diritti e il significato

greek-crisis

A Primer on the Greek Crisis: the things you need to know from the start until now

Anil Kashyap University of Chicago, Booth School of Business June 29th, 2015 1) How did Greece get into such trouble? Greece from the mid-1990s until last year was constantly spending more than it was collecting in tax revenues. For most of this time, the country’s initially reported numbers showed small differences that were subsequently found

aumento tasse

Zingaretti sa solo aumentare le tasse Non si stupisca se poi vincerà Grillo

 di Edoardo Narduzzi  Matteo Renzi, se non diminuirà le tasse, è destinato a perdere le prossime elezioni politiche. Lui, gli va dato atto, a livello nazionale ci sta provando, ma gli esponenti del Pd che governano gli enti locali non lo seguono. La regione dove è esplosa Mafia Capitale, ad esempio, ha portato l’Irpef all’aliquota

cottarelli

Carlo Cottarelli, La lista della spesa, Feltrinelli 2015, 15 euro.

di Mario Dal Co Carlo Cottarelli è stato Commissario straordinario alla spending review, nominato dal governo di Enrico Letta. Con la nomina, proposta da Fabrizio Saccomanni con cui ha antica consuetudine e amicizia, ha temporaneamente lasciato l’incarico al Fondo Monetario Internazionale per occuparsi della spesa pubblica. Il saggio presenta una chiara rassegna delle cose che

pensionati

I diritti dei pensionati, quelli dei lavoratori e delle giovani generazioni: per evitare il conflitto generazionale, i diritti acquisiti devono essere prima finanziati…

di Mauro Marè  La sentenza della Corte Costituzionale sull’indicizzazione delle pensioni ha sollevato reazioni vementi e non poteva che essere così. Va accettata ma è possibile fare tre ordini di considerazioni essenziali. Innanzitutto gli aspetti giuridici. Non voglio affrontare nel merito la violazione degli artt. 36 e 38 in materia di proporzionalità e di adeguatezza

L’Ucraina in default ha ora due banche centrali

L’Ucraina in default ha ora due banche centrali

Di Edoardo Narduzzi – Da qualche giorno a Donetsk, capitale dell’autoproclamata repubblica del Donbass, è operativa la neonata banca centrale del nuovo stato. Non è ancora in grado di stampare una moneta nazionale, forse anche perché non hanno fondi per acquistare i macchinari necessari allo scopo, ma ha iniziato ad aprire sue filiali commerciali nel territorio del Donbass. Nell’Ucraina

Top